Pubblicazioni

Riflessi di Rwanda. Africa e Aids
Gabriella Mauri
Fotografie di Stefano Morelli. Ce.I.S. Gruppo "Giovani e Comunità", Lucca 2008

Gabriella Mauri
è nata a Massa nel 1960. Nell’ambito delle nuove povertà, della cooperazione allo sviluppo e dell’educazione ai nuovi stili di vita, ha seguito fin dall’inizio, per conto dell’associazione Ce.I.S., il progetto “Crescere la speranza” nell’ambito del Coordinamento Provinciale di Lucca. Vi ha poi operato concretamente in lunghi e brevi periodi che ha vissuto in Rwanda per programmi di formazione del personale e di avvio di nuove azioni e interventi. 

Stefano Morelli è nato a Viareggio nel 1979. Laureato in psicologia con tesi in antropologia culturale è foto-giornalista specializzato in fotografia umanitaria. Viaggiando nei più lontani angoli del mondo, racconta le culture attraverso la quotidianità. 

Il dono e il rischio. Intervista a don Bruno Frediani
Massimo Lucchesi, Leonardo Butelli. Editrice Monti, Saronno 2007

Un’inedita intervista a don Bruno Frediani, fondatore e presidente del Ce.I.S. – Gruppo “Giovani e Comunità” di Lucca. Queste pagine testimoniano ampiamente la riflessione interna ma anche provocatoria, che don Bruno Frediani fa attorno all’esperienza del Ce.I.S. Una storia trentennale che ha visto un’incessante presenza di molti operatori coinvolti dentro le ‘vite del disagio’ che le persone che si sono affidate al Gruppo hanno portato con sé. Nessuno escluso, tutti dentro un cammino che non trova soluzioni di continuità.

Un testo di grande riflessione umana e cristiana, che pone il Vangelo direttamente dentro la storia degli uomini ai margini, dei poveri e degli offesi, di chi ha subito ingiustizie, di chi è stato ‘lasciato indietro’. Un libro ‘scomodo’ che sa prendere posizione anche sulle vicende di attualità più controverse e dibattute. 

AA.VV. La vita addosso. Nove scritti raccontano nove vite estreme 
A cura di Leonardo Butelli Fernandel, Ravenna 2006

Le storie che compaiono in questa antologia sono talmente vere da sembrare romanzate. A scriverle sono nove autori che hanno passato parte del loro tempo accanto a persone che, dopo aver vissuto ‘ai margini’, hanno intrapreso un percorso all’interno di una comunità di recupero. La vita addosso racconta il mondo invisibile delle prostitute, dei transessuali, dei carcerati, dei tossicodipendenti e degli sbandati che quotidianamente lottano per mantenersi a galla.

Arrabbiate, amareggiate ma anche piene di speranza, le voci di questi uomini e queste donne impressionano per l’umanità che comunicano e per la loro naturalezza. Sono storie di chi ha salvato la pelle, raccontate in una disperata ricerca di ‘normalità’.

AA.VV. Dalla parte degli ultimi
Rio Branco – Brasile – Un progetto per ragazzi e giovani in difficoltà


È la forte esperienza che il Ce.I.S - Gruppo "Giovani e Comunità" di Lucca ha avviato e consolidato in una zona dell’Amazzonia dedicandovi tutto il coraggio e la forza di volontari e operatori che in anni di impegno hanno creato due comunità per ragazze di strada e per giovani tossicodipendenti: la comunità Recanto de crianca e do adolescente e la Comunidade Arco Iris.  

Furono il Governatore dell’Acre e il Vescovo di Rio Branco a chiamare don Bruno Frediani per avviare il progetto nel lontano 1986. Con la forte convinzione che i progetti una volta raggiunta l’autonomia debbono vivere autonomamente, senza condizionamenti e con il forte radicamento nella comunità locale, il Ce.I.S. ora le guarda da lontano, ma sempre con grande attenzione.